Il Masters 2016 a Danny Willett

Successo a sorpresa all’Augusta Masters 2016. Vince l’outsider Danny Willett, alla sua prima giacca verde in carriera. L’inglese ha concluso i quattro giorni a -5 sul par complessivo ed ha superato il campione uscente Jordan Spieth che si è dovuto accontentare del secondo posto, insieme a Lee Westwood, a -2. Spieth era partito bene nell’ultimo giro, incrementando il divario sui rivali nelle prime nove, prima di perdersi dalla 10.a alla 12.a con due bogey e un quadruplo bogey proprio alla 12. Da qui è partita la rimonta di Willett, completata alla sedicesima buca, quella del sorpasso decisivo. Per il 28enne di Sheffield, primo Masters Champions europeo in 17 anni, il modo migliore per festeggiare la freschissima paternità, che aveva messo in dubbio anche la sua partecipazione al Masters. Deludente decimo posto per due dei grandi favoriti della vigilia, Jason Day e Rory McIlroy.

Il 28enne di Sheffield ha vinto con 283 colpi l’80.ma edizione del primo major stagionale disputato sul percorso dell’Augusta National GC in Georgia. Superati di tre colpi il connazionale Lee Westwood e Jordan Spieth, che era leader con cinque colpi di vantaggio a nove buche dal termin.